Il Castello di Montemerlo

Siamo nel grande parco dei Colli Euganei, area di produzione di vini e oli. Situato vicino alla zona termale, sulla cima del Colle di Montemerlo, con il suo particolare e caratteristico aspetto, si staglia Villa Serenella, edificata agli inizi del XIX secolo su commissione del famoso cantante soprano Gaspare Pacchierotti (1740 – 1821). L’edificio, ora proprietà Sacerdoti, spuntando tra la vegetazione del parco di ben undici ettari, offre ai visitatori uno spettacolo scenografico unico.

Nel 1860 il proprietario di Villa Serenella è Giuseppe Cecchini Pacchierotti che ne ordina la ristrutturazione trasformando l’edificio in uno splendido esempio di stile neogotico.

La villa, con le sue facciate turrite impreziosite da pinnacoli e merlature, domina l’intera piana circostante, circondata da un grande parco romantico all’inglese, abbellito da due torri delle quali una adibita a colombara.

Unica e particolare, ed ai più sconosciuta, è la presenza di uno dei Leoni Marciani simbolo di Venezia incastonato come una pietra preziosa in uno dei muri di cinta della residenza. La scultura, proveniente da una delle porte di Padova, è una dei pochi esemplari scampati alla distruzione sistematica attuata ad opera dei francesi nella seconda metà del XVIII secolo durante la caduta della Serenissima Repubblica di Venezia.

Il complesso è variamente articolato e la sua conformazione risente dei continui interventi succedutisi nel corso nei secoli. Gli interni ripropongono la regolare tripartizione, con il salone passante mediano e vani laterali. Alla villa si accede attraverso una salita contrassegnata da statue, colonne, archi gotici e balaustre.